Tu sei qui

Enfast

ENFAST Logo

ENFAST

Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti.

Il progetto ENFAST si propone di aumentare la sicurezza nell'Unione Europea, migliorando l'efficienza della cooperazione di Polizia finalizzata alla localizzazione e all’arresto di criminali ricercati a livello internazionale e che hanno commesso reati gravi. ENFAST è, quindi, una rete di operatori di polizia, attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in grado di operare immediatamente per localizzare ed arrestare latitanti.

Years sentenced: 

100

logo_hrlogo_nl

Attività ENFAST e risultati con il supporto di finanziamenti ISEC

Le attività della rete sono stabilite da uno statuto che ha anche previsto l'esistenza di un Gruppo Ristretto (CORE Group) e di un'Assemblea Generale. Alla Presidenza del Belgio e, poi, a quella della Germania sono stati concessi finanziamenti ISEC per organizzare incontri del Gruppo Ristretto nonché di Assemblee Generali cui partecipano i rappresentanti dei 28 Paesi Membri dell'Unione Europea ed Europol, Interpol, US Marshals, Svizzera e Norvegia, come osservatori.

EUROPOL mette a disposizione la sua Piattaforma per Esperti (EPE) alle unità nazionali, consentendo lo scambio d’informazioni non operative. Inoltre, EUROPOL fornisce supporto, ospitando sul proprio sito web pubblico la pagina internet dedicata ai latitanti maggiormente ricercati d'Europa.

Il Collège Européen de Police (CEPOL) è un'agenzia dell'UE dedita a fornire opportunità di formazione e di apprendimento ad operatori di Polizia su questioni di massima importanza per la sicurezza dell'Unione Europea e dei suoi cittadini. CEPOL ha incluso un corso di formazione ENFAST nel suo curriculum e si stanno organizzando scambi di operatori di Polizia tra le diverse unità FAST nazionali.

La rete ENFAST ha:

  • Creato una lista di Punti Singoli di Contatto;
  • compilato una file sull’organizzazione dei FAST nazionali, contenete informazioni sulla legislazione nazionale e tecniche operativi di polizia in materia di latitanti;
  • creato un opuscolo che promuove l'esistenza di ENFAST,
  • offerto opportunità di mutuo scambio di personale,
  • progettato e costruito una solida ed efficiente rete.

Storia

Nel 2012 durante una conferenza latitanti, a cui partecipavano 24 Stati dell'Unione Europea, è stata presentata una mozione per creare una rete europea delle unità latitanti nazionali, denominata ENFAST. Questa mozione fu adottata dal Consiglio Europeo il 1° di gennaio 2013. Il FAST Belgio assunse la prima Presidenza per un periodo di due anni (2013-2014). Il FAST Germania sta attualmente proseguendo il progetto sotto la sua Presidenza per altri due anni (2015-2016) dopodiché il FAST Olanda assumerà la Presidenza (2017-2018), assicurando la continuità del progetto.